annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nicolò Melli

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ma chi se ne frega...
    che dica quello che vuole e che sente
    DI BUONO E' CHE ANCHE TANTE ALTRE SQUADRE FANNO PENSA, FORTITUDO DIN PRIMIS (cit. SHMI)

    JB
    tanto criticsto ms dopo di lui chi c'è shaw? (tony10)


    Purtroppo conodcisko la squadra quindi è anvora lunga
    Conosciamo
    (Iavaroni)

    mah, è successo tutto all' improvviso
    (Olimpiaforever)

    mi inchino a te hertz
    (Olimpiaforever)

    un lume di speranza è ancora presente....forse (olimpiaforever)

    Commenta


    • Originariamente inviato da WhiteChocolate Visualizza il messaggio
      Dai non siete seri..
      Lo spero....ma mi sa che lo sono
      █▀█ █▀▀ █▀█ █▄▄
      █▀█ █▄▄ █▀█ █▄█
      non c'è un cazzo da fare: è come x quelli che vivono in montagna, a furia di accoppiarsi tra di loro, il patrimonio genetico si impoverisce (cit.)
      Claudiodega è uno saputo (cit.)
      uè pirla, guarda che ti compro la dignità e ti faccio andare in giro senza scarpe! (cit)
      il prodotto caseario più amato dalle donne (cit.)
      che hai fatto? gli hai indicato delle panchine e quando s'è girato tu sei fuggito? (cit.)

      Commenta


      • Non sapevo fosse intervistato da un giornale di Reggio... Beh chiaramente la cosa cambia

        Commenta


        • Indignazione ed insulti mi sembrano una roba fuori luogo,
          però 'sta cosa a me sta abbastanza sul cazzo.
          Sarà che non son mai stato una groupie del Mello.
          Però ho la sensazione che ci siano ggente che anche se luilì dicesse
          che tutti i milanesi hanno la mamma puttana risponderebbero tipo
          "eh, ma in fondo che ha detto?"
          Marco "ilfave"



          Il problema dei social network è che trasformano un singolo coglione in un membro organico di una falange di coglioni, che si rassicurano a vicenda sul fatto che, nonostante quello che dice il mondo intorno, non sono così coglioni, ma eroi, martiri, avanguardia. È un disastro perché l'ignorante non cercherà più di sollevarsi dalla sua condizione di ignoranza, ma di unirsi ad altri ignoranti e confortarsi a vicenda. (Johnnone4)

          Commenta


          • Lui e' libero di tifare Reggio È io di mandarlo a fanculo e rifare sasha
            La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
            Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi

            Commenta


            • D'altronde chi non vorrebbe vedere vincere la simpaticissima e sportivissima Reggio di Menetti,kaukenas,polonara,de Nicola,della Valle l,Aradori e i suoi sportivissimi tifosi
              La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
              Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi

              Commenta


              • Originariamente inviato da coerenza_domina Visualizza il messaggio
                Lui e' libero di tifare Reggio È io di mandarlo a fanculo
                Io penso non sia il caso di esagerare, ma in fondo ti capisco.
                Che un giocatore vada via, che voglia andar via perchè pensa sia la cosa migliore
                per la sua crescita e la sua carriera, ci sta.
                Però il caro Nick se è diventato un giocatore di livello lo deve a Milano, anche se
                lo step finale l'ha fatto altrove. A Milano è diventato un giocatore da nazionale, e qualcosa ha vinto.

                Però - a differenza di Gentile che s'è immedesimato al 100% con l'Olimpia, il Mello
                si sente ancora reggiano. Probabilmente prova nostalgia dei bei tempi in cui era un ragazzino
                di 2 metri che stupiva tutta la sana provincia: "Oooohh... uno di 2 mt. che fa le cose di una guardia...".

                Peccato che quelle stronzate da predestinato gli abbiano fottuto la prima parte di carriera,
                perchè a Milano ci ha messo anni a ripulire il suo gioco dalla pretesa di fare stronzate tenniche
                da esterno. Ora a Bamberg fa - benissimo - quello che avrebbe sempre dovuto fare, il 4,
                ma nel suo cuoricino Milano probabilmente resta la grande città cattiva che ha spezzato
                i suoi sogni da bambino, Reggio un ricordo fatato di quando doveva diventare il nuovo Lebron bianco.
                Marco "ilfave"



                Il problema dei social network è che trasformano un singolo coglione in un membro organico di una falange di coglioni, che si rassicurano a vicenda sul fatto che, nonostante quello che dice il mondo intorno, non sono così coglioni, ma eroi, martiri, avanguardia. È un disastro perché l'ignorante non cercherà più di sollevarsi dalla sua condizione di ignoranza, ma di unirsi ad altri ignoranti e confortarsi a vicenda. (Johnnone4)

                Commenta


                • Originariamente inviato da ilfave Visualizza il messaggio

                  Io penso non sia il caso di esagerare, ma in fondo ti capisco.
                  Che un giocatore vada via, che voglia andar via perchè pensa sia la cosa migliore
                  per la sua crescita e la sua carriera, ci sta.
                  Però il caro Nick se è diventato un giocatore di livello lo deve a Milano, anche se
                  lo step finale l'ha fatto altrove. A Milano è diventato un giocatore da nazionale, e qualcosa ha vinto.

                  Però - a differenza di Gentile che s'è immedesimato al 100% con l'Olimpia, il Mello
                  si sente ancora reggiano. Probabilmente prova nostalgia dei bei tempi in cui era un ragazzino
                  di 2 metri che stupiva tutta la sana provincia: "Oooohh... uno di 2 mt. che fa le cose di una guardia...".

                  Peccato che quelle stronzate da predestinato gli abbiano fottuto la prima parte di carriera,
                  perchè a Milano ci ha messo anni a ripulire il suo gioco dalla pretesa di fare stronzate tenniche
                  da esterno. Ora a Bamberg fa - benissimo - quello che avrebbe sempre dovuto fare, il 4,
                  ma nel suo cuoricino Milano probabilmente resta la grande città cattiva che ha spezzato
                  i suoi sogni da bambino, Reggio un ricordo fatato di quando doveva diventare il nuovo Lebron bianco.
                  Ma io sono cattivo dentro, per me chiunque meriti di essere mandato a fanculo io lo mando a fanculo,nello sport ho imparato una cosa: i giocatori vanno e vengono la maglia resta quindi non mi lego a nessun giocatore
                  La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
                  Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da coerenza_domina Visualizza il messaggio
                    i giocatori vanno e vengono la maglia resta
                    Guarda che in generale, ma soprattutto qui dentro,
                    mi sa che sono l'ultimo a cui questa cosa va spiegata.
                    Marco "ilfave"



                    Il problema dei social network è che trasformano un singolo coglione in un membro organico di una falange di coglioni, che si rassicurano a vicenda sul fatto che, nonostante quello che dice il mondo intorno, non sono così coglioni, ma eroi, martiri, avanguardia. È un disastro perché l'ignorante non cercherà più di sollevarsi dalla sua condizione di ignoranza, ma di unirsi ad altri ignoranti e confortarsi a vicenda. (Johnnone4)

                    Commenta


                    • Direi che basta un sano vacagher e finisce li..........
                      "Il forum è un ritrovo, un bar, non un giornale. Va inteso come un modo di sondare la pancia dei tifosi, l'umore, non certo perchè abbia un contenuto editoriale......, una sorta di flusso di coscienza collettivo, un'immagine molto più che un discorso." TLOC
                      "...mettere in dubbio l'impegno che io metto per questa squadra questo proprio no; poi si può parlare di tecnica e tattica e qualunque altra cosa, ma sull'impegno e la dedizione che metto da quando sono qui no" IL CAPITANO

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da ilfave Visualizza il messaggio

                        Io penso non sia il caso di esagerare, ma in fondo ti capisco.
                        Che un giocatore vada via, che voglia andar via perchè pensa sia la cosa migliore
                        per la sua crescita e la sua carriera, ci sta.
                        Però il caro Nick se è diventato un giocatore di livello lo deve a Milano, anche se
                        lo step finale l'ha fatto altrove. A Milano è diventato un giocatore da nazionale, e qualcosa ha vinto.

                        Però - a differenza di Gentile che s'è immedesimato al 100% con l'Olimpia, il Mello
                        si sente ancora reggiano. Probabilmente prova nostalgia dei bei tempi in cui era un ragazzino
                        di 2 metri che stupiva tutta la sana provincia: "Oooohh... uno di 2 mt. che fa le cose di una guardia...".

                        Peccato che quelle stronzate da predestinato gli abbiano fottuto la prima parte di carriera,
                        perchè a Milano ci ha messo anni a ripulire il suo gioco dalla pretesa di fare stronzate tenniche
                        da esterno. Ora a Bamberg fa - benissimo - quello che avrebbe sempre dovuto fare, il 4,
                        ma nel suo cuoricino Milano probabilmente resta la grande città cattiva che ha spezzato
                        i suoi sogni da bambino, Reggio un ricordo fatato di quando doveva diventare il nuovo Lebron bianco.
                        Magari a Bamberg ha trovato qualcuno che gli fa fare quello che avrebbe potuto fare anche a Milano...
                        Tre passi avanti uno indietro per umiltà ognuno ha i suoi santi le sue bandiere di libertà...
                        FIERO E' IL MIO SIMBOLO,
                        VIA CALTANISSETTA LA MIA CASA:
                        NON SI CANCELLA LA STORIA.
                        FORZA OLIMPIA!!!
                        Se mi rilasso collasso mi manca l'aria e l'allegria...

                        #NOPIANIGIANI

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da MarcoB66 Visualizza il messaggio
                          Magari a Bamberg ha trovato qualcuno che gli fa fare quello che avrebbe potuto fare anche a Milano...
                          Ha trovato una società e un allenatore.
                          E lo dice uno che lo ha sempre reputato un palle mosce.

                          Evidentemente, il problema, non era lui.

                          Trovo divertente stare qui a discutere dell'intervista di uno che, pur telefonandoci tutti i giorni, non è un nostro giocatore; soprattutto quando dovremmo preoccuparci, maggiormente, delle interviste dei nostri tesserati (che, però, alcuni dicono non debbano essere analizzate o criticate).

                          PS: In ogni caso, io mi stupisco della signorilità con cui continua a rivolgersi nei confronti dell'Olimpia.
                          "Parlai con Proli prima che loro prendessero Zanca, ma alla fine non mi scelsero perchè secondo il loro target io avevo 20 anni e 20 kili di troppo" (cit. Arrigoni)

                          Commenta


                          • ilfave In effetti è divertente il fatto che ti dia fastidio una risposta di Melli ad un giornalista reggiano sul gazzettino di reggio che gli chiede "ti dispiacerebbe se il bamberg e Reggio emilia vincessero il campionato" piuttosto che le uscite dei nostri tesserati.
                            I politici sono come i pannolini: vanno cambiati spesso e per lo stesso motivo


                            www.stickyfingers.it

                            Commenta


                            • non mi indigna
                              mi da un pò fastidio
                              di sicuro non lo insulto
                              mi davano più fastidio le parole del Merda e di Banchi su Siena e del merda in generale
                              www.emergency.it/flex/cm/pages/...php/.../BLOB%3AID%3D276

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Merlo Visualizza il messaggio
                                non mi indigna
                                mi da un pò fastidio
                                di sicuro non lo insulto
                                mi davano più fastidio le parole del Merda e di Banchi su Siena e del merda in generale
                                Beh, ma non avrebbe potuto neppure dire "spero che Reggio vada a fanculo"
                                Oltretutto, visto come è stato trattato da noi, il fatto che non siamo il suo primo pensiero nelle interviste, credo sia abbastanza umano.

                                In ogni caso, si sarà sentito al telefono con Livio, prima di rilasciare qualsiasi dichiarazione.
                                "Parlai con Proli prima che loro prendessero Zanca, ma alla fine non mi scelsero perchè secondo il loro target io avevo 20 anni e 20 kili di troppo" (cit. Arrigoni)

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X